/Documenti di Pesca

Documenti di Pesca

Documenti di pesca

Ente Gestore – Amministrazione Provinciale di Belluno

Responsabile: Loris Pasa
Per informazioni
Servizio Caccia e Pesca
Tel: +39 0437 959342
www.provincia.belluno.it

Art. 7 DOCUMENTI DI PESCA
• Per esercitare la pesca nelle acque della provincia di Belluno è necessario essere
muniti dei seguenti documenti:
– licenza di pesca
– tesserino regionale (solo per la zona “A”)
– libretto annuale di associazione o permesso temporaneo rilasciato dal
concessionario di Bacino.
• Nelle acque in concessione classificate salmonicole il pescatore, munito di
libretto annuale di associazione ad una concessione della provincia di Belluno, è
esonerato dall’obbligo del tesserino regionale.
• Il libretto annuale di associazione deve contenere le generalità del pescatore, le
giornate di pesca, le zone di pesca, le quantità e le specie ittiche prelevabili
soggette a contingentamento.
• E’ fatto obbligo al pescatore socio di restituire al concessionario di 1°
associazione il libretto annuale di associazione entro e non oltre il 31 ottobre di
ogni anno. Per i pescatori soci di prima associazione dei Bacini di pesca n. 7 e 12
la data di restituzione è prorogata al 31 dicembre.
• Il permesso temporaneo di pesca deve contenere, oltre a quanto stabilito per il
libretto annuale di associazione, il periodo di validità. E’ fatto obbligo al
pescatore di restituire tale permesso nei tempi e con le modalità ivi prescritte.
• Nelle zone No Kill il pescatore deve essere munito di specifico permesso rilasciato
dal concessionario. L’eventuale prelievo di esemplari di trota iridea o da trofeo
deve essere annotata sul documento di pesca.
• E’ fatto obbligo al pescatore di eseguire sui documenti di pesca con inchiostro
indelebile le seguenti annotazioni:
a) l’uscita di pesca (mattina/pomeriggio – giorno – mese) prima di iniziare
l’attività di pesca
b) il bacino e la zona di pesca prima di iniziare l’attività di pesca e ad ogni sua
variazione;
c) i capi prelevati:
– di salmonidi, timallidi, coregoni e lucci immediatamente dopo
l’incarnieramento;
• Devono, comunque, essere effettuate le eventuali ulteriori annotazioni richieste.